Guida all'ottimizzazione delle campagne AdWords pay-per-click

3 – Ottimizza CPC e annunci secondo i dispositivi di destinazione

Pubblicato il · nella categoria Pubblicità su Internet. Di Massimo Pittella
19 Flares Twitter 3 Facebook 4 Google+ 12 LinkedIn 0 Pin It Share 0 19 Flares ×
Product by:
Massimo Pittella

Reviewed by:
Rating:
5
On 19.10.2014
Last modified:12.11.2014

Summary:

Questo è il terzo di una serie di articoli dedicati al processo di ottimizzazione delle campagne AdWords pay-per-click (PPC). Insieme, stanno gradualmente costituendo una raccolta di consigli pratici sulle tecniche più efficaci ed aggiornate per massimizzare il ritorno dei tuoi investimenti pubblicitari.

Diversifica offerte e annunci per gli uenti di cellulari

Il rendimento di un annuncio può variare anche sensibilmente a seconda che compaia in un desktop, un laptop, un tablet o uno smartphone. Diversificare opportunamente offerte e annunci in funzione del dispositivo di destinazione contribuisce a migliorare il rendimento complessivo delle tue campagne pay-per-click.

In AdWords, le impostazioni di campagne e gruppi di annunci valgono normalmente per tutti i tipi di dispositivi di navigazione web. Tuttavia accade spesso che uno stesso annuncio presenti tassi di rendimento diversi a seconda del dispositivo su cui viene visualizzato. In realtà il comportamento di ricerca degli utenti su PC desktop, laptop e tablet è molto simile e per questo il rendimento di un annuncio visualizzato su questi dispositivi, tutti dotati di schermi abbastanza grandi, non varia mai di molto. I dispositivi mobili come iPhone e smartphone, però, che hanno schermi più piccoli, vengono generalmente usati dagli utenti in modo diverso, con tempi diversi, spesso anche per finalità molto differenti, tendenzialmente meno “navigazionali” e più “informazionali” e contingenti. Pertanto gli stessi annunci visualizzati su questi dispositivi possono presentare rendimenti molto dissimili da quelli osservabili su desktop, laptop e tablet. Per esempio la tua campagna potrebbe darti ottimi risultati su PC e tablet ma non riuscire ad avere lo stesso rendimento su iPhone e smartphone. O viceversa!

E’ quindi sempre buona norma verificare se non sia il caso di aggiustare l’offerta d’asta per il canale di iPhone e smartphone, che AdWords chiama “Dispositivi mobili dotati di browser completi” (unici dispositivi per i quali AdWords consente di indicare una specifica correzione dell’offerta). La correzione può essere al rialzo o al ribasso e va espressa in forma di percentuale.

Puoi correggere le offerte sui dispositivi mobili sia a livello di campagna che di gruppo di annunci. In entrambi i casi procedi in questo modo:

  • apri la scheda “Impostazioni” e seleziona la sotto-scheda “Dispositivi”;
  • clicca nella cella all’incrocio della colonna “Agg. offerte” con la riga “Dispositivi mobili dotati di browser completi” (indicata dalla freccia nella figura qui sotto);
  • inserisci il valore della correzione percentuale che vuoi impostare.

ottimizza il rendimento delle campagne adwords diversificando il cpc massimo offerto per dispositivi mobili

Le situazioni in cui queste ottimizzazioni si rendono opportune sono molte. Ad esempio può capitare che il CTR della tua campagna o del tuo gruppo di annunci sui dispositivi mobili venga penalizzato da una posizione media degli annunci troppo arretrata. In questi casi puoi decidere di inserire un aggiustamento al rialzo (ad es. +10%) dell’offerta sui dispositivi mobili per provare a migliorare la visibilità (e quindi il CTR) dei tuoi annunci su tali dispositivi. Se viceversa i tuoi annunci su mobile compaiono già stabilmente nelle prime posizioni delle SERP, potresti decidere di correggere l’offerta al ribasso (come nel caso dell’esempio in figura) quel tanto che basta per tenere sotto controllo i costi e aumentare il numero di clic a parità di budget, senza arrivare a penalizzare troppo il CTR.

A seconda di ciò che pubblicizzi o in presenza di particolari esigenze, puoi anche arrivare a decidere di mostrare ai tuoi clienti annunci differenti a seconda del dispositivo che utilizzano. Ad esempio, se la tua è un’attività commerciale, negli annunci destinati a desktop e tablet potresti pubblicizzare le tue normali offerte promozionali o l’unicità dei tuoi prodotti e servizi, mentre negli annunci destinati ai cellulari potresti voler dare maggiore risalto a indirizzo e numero di telefono del tuo ufficio o del tuo negozio (magari con l’opzione click-to-call), così da stimolare l’utente a chiamarti subito o a venirti a trovare se stesse passando dalle tue parti, oppure, ancora, potresti voler evidenziare un link per aprire o scaricare un’app per cellulari.

come creare annunci adwords specifici per cellulari wap

AdWords consente di creare annunci sia di testo che illustrati specifici per cellulari capaci di navigare in siti ottimizzati per cellulari tramite linguaggi di marcatura WAP (vedi figura a lato).

Questo tipo di annunci consente tra l’altro di filtrare gli operatori telefonici e presentare link click-to-call per chiamare automaticamente un numero telefonico al clic.

In caso di assenza di un sito mobile WAP ottimizzato per cellulari da collegare, hai comunque la possibilità di impostare annunci di testo ordinari preferenzialmente pensati per i cellulari selezionando il checkbox “Cellulare” alla voce “Dispositivo preferito”, nella scheda di creazione (vedi figura sotto).

indicazione del dispositivo preferito per l'annuncio di testo

Questo tipo di annuncio è un po’ più “promiscuo”, nel senso che non può essere destinato in via esclusiva a dispositivi specifici. Per questo abbiamo parlato prima di annunci di testo “preferenzialmente destinati ai cellulari”. Per ottenere che AdWords rispetti quanto più possibile la tua indicazione di preferenza ai cellulari, devi includere nello stesso gruppo anche annunci senza la selezione del checkbox “Cellulare”, cioè non espressamente destinati ai cellulari. In caso contrario, il tuo annuncio sarà utilizzato da AdWords per tutti i tipi di dispositivi di accesso indifferentemente, quindi anche per desktop, laptop e tablet.

Questo è il terzo di una serie di articoli settimanali che intendono comporre una guida pratica completa al processo di ottimizzazione delle campagne AdWords pay-per-click (PPC). Iscriviti al blog per essere avvisato alla pubblicazione dei prossimi articoli!
Se hai trovato interessante questo articolo condividilo con altri o lascia un commento!
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone